Mostra Fotografica “Ospedaletto 45” a cura di Guido Ratti

Dal 1 al 21 Maggio “Ospedaletto 45” a cura di Guido Ratti

Luigi Dardano (1879- 1955) è stato in guerra dal 1916 al 1918 nell’Ospedaletto 45 vicino al fronte.
Aiuto chirurgo dell’Ospedale dei Santi Antonio e Biagio, a poco meno di 40 anni, con famiglia alle spalle, Dardano venne richiamato a fine 1915 e spedito – dopo un breve corso per allievi ufficiali – da Alessandria nelle immediate retrovie del fronte come tenente medico di un piccolo ospedale da 50 letti.

L’Ospedaletto 45 in cui prestò servizio fino al congedo alla fine del conflitto sotto il comando di un capitano-primario.

Tornato ad Alessandria riprese subito servizio all’Ospedale civile in Chirurgia e contemporaneamente tornò ai suoi pazienti della Borsalino (nelle cui case di corso 100 Cannoni abitava e teneva l’ambulatorio) e della Ferrovia.

Ovunque Luigi Dardano ha lasciato una traccia indelebile della sua presenza umana e professionale.


L’archivio fotografico che ha lasciato e che ora è di proprietà dei nipoti, si compone di circa 450 stampe positive perlopiù di piccolo formato e le foto riguardano principalmente quattro temi della vita di Dardano al fronte

  • il tavolo operatorio e i pazienti
  • i momenti di riposo con colleghi e commilitoni
  • il paesaggio della guerra e le peregrinazioni dell’Ospedaletto 45 in funzione degli spostamenti del fronte
  • e infine qualche scorcio di prima linea tra trincee, cannoni e camminamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *