2° La Scuola

nuova_disposizione

Un maestoso pallottoliere, il banco di legno con sedile, poggiapiedi, foro per il calamaio, i quaderni, gli astucci con penne, pennini, nettapenne, i modelli di calligrafia, le pagelle, i registri, le fotografie di classe, la carta geografica d’Italia, il globo, la bilancia, le misure per i liquidi.
In anni lontani, le classi sono numerosissime e i maestri devono far osservare una rigida disciplina. Imparare richiede sforzo e impegno e le difficoltà sono molte. I bambini, che a casa parlano solo il dialetto, devono affrontare l’ulteriore fatica di capire e imparare l’italiano.
I ragazzi di campagna, poi, durante la bella stagione e quando urgono i lavori più importanti nei campi, sono costretti a dare il loro piccolo aiuto, come stare davanti ai buoi che arano la terra, raccogliere l’erba e gli ortaggi coltivati, così talvolta mancano da scuola o vi arrivano già stanchi.