5° La Camera da Letto

ambienti museo07 001La camera da letto è dominata dal letto di ferro, con rete a molle, lenzuola, cuscino e coperte. E’ inserito il prete, quella sorta di intelaiatura ovale (solitamente in legno) che tiene le coperte sollevate e dentro il quale si posa uno scaldino con la brace. Infatti, la casa di un tempo non è tutta riscaldata e in questa camera si riscalda solo il letto, così, nei rigidi inverni, si toglie il prete e ci si caccia fra le coltri calde coprendosi anche la testa.
Il letto è sormontato da un antico stendardo che raffigura la Madonna, dal rosario appeso al muro e dal ramo d’ulivo.
Accanto vi è il comodino che contiene il vaso da notte e le “scarpe buone”, mentre sul suo ripiano sono posti in bella mostra il candelabro, il rosario, il libro di preghiere e delle fotografie. Un oggetto importante è il lavabo, sormontato dalla specchio e recante il catino, la brocca, il portasapone. L’acqua, dunque, è conservata nella brocca perché ancora non esiste l’impianto di acquedotto e non vi è ancora la stanza da bagno (ad Alessandria, acquedotto e fognatura furono costruite nel 1926).