Sotto un cavolo. Venire al mondo

 

sotto-un-cavolomodifica

Domenica 4 dicembre 2016, alle ore 17.00, al Museo Etnografico “C’era una volta” il Dottor Massimo Centini presenterà il suo libro intitolato “Sotto un cavolo. Venire al mondo: tradizioni, riti, credenze e misteri”, edizioni Yume, Torino. Introdurrà il Professor Michele Maranzana.

Il testo

Un libro che si pone in modo originale nel mondo editoriale: un’avvincente panoramica su tutta una serie di aspetti legati alla nascita dei bambini. Le pratiche popolari, le credenze che caratterizzano il concepimento, i miti sulle voglie, passando per i sistemi di protezione in cui leggenda e scienza si amalgamano, inesorabilmente, fino ai luoghi comuni sui gemelli. Massimo Centini ha dato ampio spazio alle nascite mostruose, alle tecniche di “bellezza” e modificazione a cui sono stati sottoposti molti bambini, alle barbare mutilazioni che comprendevano, fino alla fine del XVIII secolo, anche quelle finalizzate a creare castrati per la nostrana opera lirica. E per finire, un interessante capitolo sulle accuse di infanticidio rivolte alle streghe; tema che viene affrontato nell’ottica etno-giuridica. Uno studio approfondito, ricco di notizie, curiosità e frammenti che provengono dalla storia: da tempi e luoghi in qualche caso lontanissimi e in altri molto vicini.

L’autore

Massimo Centini, laureato in Antropologia Culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino. Ha lavorato con Università e Musei italiani e stranieri. Tra le attività più recenti: è stato consulente nella sezione “Arte etnografica” del Museo di Scienze Naturali di Bergamo; ha insegnato Antropologia Culturale all’Istituto di Design di Bolzano. Docente di Antropologia culturale presso la Fondazione Università Popolare di Torino e presso il MUA, Movimento Universitario Altoatesino di Bolzano.

Accorrete numerosi!